Il risveglio

Jaime

 

L’anno scorso, alla televisione spagnola, ho sentito una storiella su un tizio che bussa alla porta di suo figlio.

«Jaime», dice, «svegliati!»

Jaime risponde: «Non voglio alzarmi, papà».

Il padre urla: «Alzati, devi andare a scuola».

Jaime dice: «Non voglio andare a scuola».

«E perché no?» chiede il padre.

«Ci sono tre ragioni», risponde Jaime.

«Prima di tutto, è una noia; secondo, i ragazzi mi prendono in giro; terzo, io odio la scuola».

E il padre dice:

«Bene, adesso ti dirò io tre ragioni per cui devi andare a scuola: primo,

perché è tuo dovere; secondo, perché hai quarantacinque anni, e terzo, perché sei il preside.»

Messaggio per un’aquila che si crede un pollo

Anthony de Mello

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Anthony de Mello, Messaggio per un’aquila che si crede un pollo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...